La muta di Radetzky

Il dottor Marcus sta curando un sistema di nuove mute con trasferimento di calore attraverso i peli, dopo mesi di prove: funziona tutto, solo che indossare le sue mute porta una sensibile diminuzione dell’appetito, e questa caratteristica non richiesta preoccupa i produttori, Marcus ha detto: «se hai fatto naufragio e ti trovi in acqua, conviene non aver fame, metti che i soccorsi non siano americani, ce ne vuole di tempo prima di essere salvati». I medici della Produzione stanno studiando gli effetti su un massimo di 4-5 giorni. A Marcus interessa la corrente che il pelo genera a contatto con la muta, il caldo che produce e la resistenza al freddo, pensa a un sistema simile anche per affrontare il ghiaccio. Ha notato come al contatto tra la muta e i peli il calore cavalchi con un ritmo ben preciso il corpo umano avvolto, e ha deciso di battezzarla Radetzky, per via della famosa marcia. Spesso a Marcus capita di cercare una soluzione a un problema che gli viene posto dalla Produzione e di trovare una risposta molteplice, come in questo caso. L’energia del pelo era composita e non sfruttata, inimmaginabile, quello che è riuscito a fare. «Il corpo umano è una risorsa ancora poco usata», ripete ai suoi. Di solito funziona così: Marcus decide in che direzione muoversi alla ricerca della soluzione e il suo vice Gopnick, si occupa dell’operatività, in questo caso ha detto: «bisogna pensare al pelo come a un esercito in marcia». Da lì Gopnick ha sviluppato le possibili varianti di quella marcia, fino a risalire alla scintilla che davvero genera la marcia dell’onda di calore – contenuta e incostante, non tutti i peli reagiscono sviluppando lo stesso calore –. Si è, ovviamente, pensato a dei microfori che permettono lo scambio d’aria ma non la penetrazione di liquidi. Il moto del calore è tuttavia ancora elusivo, per questo la muta non è in commercio. La Produzione ha il timore di generare aspettative che potrebbero avere conseguenze irreparabili. Per ora, viene usata da una distinta e minoritaria categoria di uomini del Dipartimento, che sul lungo periodo non hanno avuto conseguenze. Il problema dell’assenza di appetito, svanisce nelle 24 ore successive, è stato confermato poco fa. Ma rimane una possibile anche se non ancora emersa irritazione cutanea. Il tipo di soluzioni di Marcus – anche grazie all’apporto del giovane Gopnick – sono varie quanto i processi che le generano, e si finisce con avere una quantità di domande che di solito l’umanità non si pone, nemmeno durante le elezioni presidenziali.

 

Photo by Fabian Bimmer

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: