il meraviglioso uso del filo di lana

Morso da un topo ad Assuan, giocava tra le macerie a Monaco, scambiò un uomo della compagnia elettrica per Dio. Voleva andare in Congo ma non ci arrivò e fu una delle poche volte che non fece quello che voleva. A scuola non ci pensava, immaginava, invece, l’Albania come posto chiuso e magico. Ha disceso fiumi, ha volato in molti cieli, e la sua culla ci mancò poco che rimanesse sotto un bombardamento. Si è ammalato, è andato molto in giro, soprattutto a piedi, e ha girato alcuni dei film più belli del secolo, ora ha 70 anni, e non smette di inseguire l’orizzonte, fosse per lui se ne starebbe con Curiosity su Marte, e non è detto che non accada. Da bambino fu capace di strappare un filo dalla coperta del letto e starci otto giorni d’ospedale a inventarsi storie senza lamentarsi, stupendo sua madre. Werner Herzog è tutto in questa storia. Se non ti annoi con un filo di lana: figuriamoci cosa puoi fare col mondo, e lui l’ha fatto. È davvero semplice come la racconta lui, quasi che davvero bastasse prendere una coperta, sfilarla, e andare avanti arrotolando quel filo – rimasto orfano alle dita – poi allungandolo e attorcigliandoselo da una mano all’altra pensando che non ci appartengono né l’immobilità e nemmeno la foga, ma solo il gioco e la fantasia. Nessuna luce dorata artificiale, l’impresa è capire la natura, adeguarsi, e qualche volta provare a vincerla, ma di poco, piccoli gesti, segnati da un principio d’ombra, che è poi la morte che tutti ci portiamo dentro. Intanto gli diciamo: «Thank You for the light, mister Herzog».

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: