Archivio mensile:settembre 2013

Il profeta

2012October31Wednesday203758mino_raiolaDa quando a Mino Raiola è apparso Gascoigne, la sua vita è cambiata. Ha lasciato Balotelli, Ibrahimovich, Hamsik, Pogba, si è iscritto alla Cgil e al congresso è stato eletto segretario, da allora l’Italia vive una pacificazione che sembrava non appartenerle. Tanto che dagli Stati Uniti alla Svezia vengono a studiare la pace sociale del procuratore pallonaro che si fece segretario e infine profeta. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

L’immobilità del ricordo

2Il santo perde se stesso tramite l’idiozia incontrollata della folla che lo venera. Napoli è piena di santi e martiri, piena di reliquie, è l’unica città che ha il sangue a interruttore che si raggruma e scioglie, in date precise, quello del suo Santo Maggiore, quel Gennaro che solo una volta fu sostituito da Sant’Antonio per via dei francesi, accusato d’essere giacobino. Un titolare incontrastato che ha proiettato sulla città tutto un alfabeto poi divenuto linguaggio, antologizzato, usato, ridotto in scala e venduto, Continua a leggere

Contrassegnato da tag

Dogs like gods. Want to play

110711_neon-st-pauls-1_p323Dio era grande nella sua assenza e i suoi rappresentanti nel rispetto del silenzio. Perché ci sono domande che sì possono essere fatte ma che non devono avere risposta, altrimenti il gioco finisce.

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Abdul Bashur, sognatore di navi

999533_10201349178032787_785836253_n«Il nome delle navi, l’umidità delle miniere, il vento dei páramos, la secchezza del legno, l’ombra grigia sulla pietra molare, la tortura degli insetti prigionieri nei vagoni da riparare, il disgusto per le ore che precedono il mezzogiorno quando ancora non si sa quale sapore intenso il pomeriggio prepara, infine, tutte le materie che lo indussero a dimenticare gli uomini, a diffidare delle bestie e a offrirsi completamente a donne dal gesto amoroso e gambe d’anamita; Continua a leggere

Contrassegnato da tag

Venticinque metri e un dente rotto

timthumbVenticinque metri e un dente rotto, è questa la distanza che separa Frattamaggiore da Fuorigrotta passando per Dortmund. Tra il piede destro di Lorenzo Insigne e il sorriso triste di Mitch Langerak, portiere del Borussia, c’è una barriera che è mondo complesso e distante: condensato in quattro uomini, e scavalcata in una manciata di secondi. Tiro, traversa, gol. Il pallone è un animale viaggiante che prende traiettorie fantastiche quando trova piedi nobili capaci di dargli parabole perfette. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,