Mario Merola

Dscf1679Simme a pochi che c’ho ricurdamme jucatore, perché allora non ce stevano ‘e telefonini che ci potevi fare le riprese, e nemmanco le televisioni, si jeva ‘o campo e s’addeventava testimonio, poi a casa e sulla fatica si contavano le partite, era un fatto assai curioso, che oggi voi non potete capire. Certo che me lo ricordo Don Mario, che tutti chiammavano Marione, se vi dico a chi assomigliava non ci credete e se ci credete non sapete per certo chi è quello, Djalmà Santòs, e lo diceva pure, voglio esse com’a isso, ve lo ricordate? No, e per questo, era un altro pallone. Ma partiamo dall’inizio, dal Portugal: la squadra dei portuali, sissignore, il presidente era mio padre, per questo io andavo a quasi tutte le partite, siamo arrivati a giocare in serie C, e Don Mario lo comprammo dalla Pro Carmelo, dove faceva il capitano, no, nonsignore, con noi divenne capitano solo alla seconda stagione, ma già nella prima ci fece arrecriare. Era uno che non potevi non vedere in mezzo al campo, sì, era un criminale, falloso, con Ciccio Portesi e Rocco Smaldone era una paranza di mazzate davanti al portiere che mi pare fosse Ciro Palmieri, ma era quel pallone che te lo chiedeva, se entravi signorina uscivi morto, e poi quella era la squadra dei portuali, c’era un nome da difendere, se pure abbuscavi dovevi abbuscare con onore, altrimenti era meglio che ti stavi a casa. A parte che non so chi ci dava la salute, alcuni giocavano perché lavoravano al porto, altri accuminciarono a giocare con noi proprio per avere un posto di fatica, ma no, quali soldi, pranzi sì, quelli si puzzavano tutti di fame e giocavano come creaturi, sapendo che se vincevano poi gli spettava una razione doppia e magari il turno facile, era un altro pallone, un altro munno. Ma voi volete sapere di Don Mario, giocava terzino, del brasiliano che ricordava vi ho detto, del fatto che aveva un solo piede, il sinistro, il destro ci serviva solo per camminare, però era forte di capa, mi ricordo uno spareggio con l’Ischia, che saltò per aria che pareva un sorice, avete presente i salti dei sorici? Ecco una di quelle cose improvvise, su un calcio d’angolo, anticipando i difensori e pure il portiere maccarone che non si era stato al posto suo. Non era uno che signava tanto, però teneva delle cose buone, sapeva crossare, qualche volta pure scartarsi il suo, ma quasi sempre era uno che lanciava avanti, e se non prendeva il pallone prendeva l’attaccante che pure era una cosa buona. Io mi ricordo le discussioni al porto, tra il bar e i container, sulla partita fatta e poi quella che si doveva fare, sì, sì poi aggie pazziate pure io, jucavo davanti, e l’ultimo anno Don Mario è stato il mio capitano, e forse una sua canzone parle ‘e me. No, chi se lo immaginava che diventata la voce di Napoli, lui cantava sotto le docce, e qualche volta pure prima di trasire in campo, certo teneva una bella voce, ‘e cerase mmocca, e sui pullmàn pure ci cantava quaccosa se stava a genio, ma nemmeno isso immaginava ‘o fatto. Quando ha fernuto di pazziare ‘o pallone ha accominciato i matrimoni e poi da là non si è fermato cchiù. Ogni tanto passava al porto, una volta c’hanno girato pure un film di contrabbandieri e Don Mario c’ha portato a magnà a tutti quanti, a Pozzuoli, so’ asciute ‘e fotografie, abbiamo tirato fòre pure i ricordi, e isso ha scoperto che steva sempre nelle recchie nostre, che le sue canzoni ci hanno cresciuto e pasciuto, ma per noi rimaneva Don Mario il terzino, ‘o capitano, e sulo adoppe a tutto ‘o cantante.

 

Va bbuono? Che ato v’aggia dicere?

 

 

[estratto dal documentario “Mario Merola, calciatore” l’intervistato è Colella Mario, al quale dedico questa trascrizione]

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: