Perfido y caliente Sivori

Sivori, «el Cabezón», è una vipera. Sivori gioca a poker fino alle cinque del mattino. Sivori si allena a stento una volta la settimana, poi va in campo e sciorina con impudenza art pour l’art. Sivori è un autentico hijo de la Pampa. Sivori è un’emanazione infernale, un fuco che pur essendo fatuo brucia dannatamente gli spiriti. Oltre che la faccia, sembra che abbia sporca, anzi, lurida, anche l’anima. Con i glutei che ondeggiano in una mal edifica finta danzata infliggendo il marchio dell’irrisione sugli avversari, infilando ingiuriosamente la palla fra e gambe del suo marcatore: «tunnel!», e una pernacchia con firma.

[…]

Un paranoico, quell’Herrera. L’indolente e insolente Sivori, che non lo può soffrire, lo ha eletto a suo nemico personale, inducendo a detestarlo all’unisono tutto il popolo juventino. Una domenica, «el Cabezón» in una fase interlocutoria del gioco si avvicina palla al piede alla panchina interista, e anziché proseguire utilmente l’azione scaglia da vero giustizialista il pallone contro la scolpita capoccia del Mago. Manca il bersaglio, ma il Comunale di Torino impazzisce di sudamericano entusiasmo, anche se poi la Juve perde malamente, in casa, contro l’avversario più odiato. Ma che importa? Lasciatelo divertire, il pubblico e quel gigione scapestrato di Sivori.

[…]

Se Sivori, dopo aver inflitto al torvo Furlanis un tunnel dopo l’altro, ne riceveva in cambio un canagliesco calcione fuori area, metà stadio erompeva nello sdegno per questo attentato al gioco, mentre l’altra metà sentenziava con fredda Realpolitik che il calcio «no es juego por señoritas»: e che Sivori quindi si leccasse il ginocchio senza fare lo svenevole con il pubblico o il matto con l’arbitro.

[…]

Se ti chiami Omar Sivori puoi arrivare tardi all’allenamento, infischiandotene delle rampogne dei vertici societari, e scendere in campo con gli occhiali scuri per nascondere due occhiaie da fare paura. Tanto, la domenica al Comunale, il raffinato degustatore Gianni Agnelli mica si informerà sull’andamento del lavoro di preparazione atletica svolto in settimana: l’unica cosa che gli importa è di assaporare un tunnel riuscito, un gol funambolico, anche un’invenzione fine a se stessa, un doppio passo, una carognata dell’ingegno.

[…]

Del perfido y caliente Sivori so subito tutto. So che lo chiamano el Cabezón, osservo che è uno spirito perverso, un’anima cattiva. Ma non appena lo vedo giocare, di fianco al gigante gallese John Charles, che apre gli spazi con la sua forza erculea e onesta, avverto come per ispirazione celeste che è il mio idolo. Non sono solo in questo giudizio. Mi sono sempre chiesto, dice una volta l’Avvocato, quasi quarant’anni più tardi, se tutto considerato, anzi  «toutes proportions gardées», come a quei tempi osa scrivere sul  «Giorno» il disinibito giovane narratore e saggista Alberto Arbasino, se insomma valutando le differenze di velocità e di atletismo fra il calcio di allora e quello moderno, Sivori valesse Maradona. E con lo sguardo pensoso, puntato verso un orizzonte lontano, che passa in rassegna partite mitologiche, match giocati nel paradiso del calcio, l’Avvocato conclude che insomma, forse il giovane Omar non era inferiore per classe e tecnica al sulfureo Diego Armando.

[abbiamo trasmesso Omar Sivori visto da Edmondo Berselli]

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , ,

2 thoughts on “Perfido y caliente Sivori

  1. […] ricevendo una eco di amore incondizionato, secondo un viavai di incredibili correnti, dribbling di Sivori e sante ragioni estetico-sentimentali, misteriose tattiche che coinvolgevano sensi e intelletto, […]

  2. […] Bagni è uno che le partite non le attraversa, ma le spacca, al punto di piacere persino a uno come Omar Sivori che arriva a dire che per vincere serve avere sempre un Bagni in squadra, «ineguagliabile per […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: