Italia – Svezia

Tra palle velenose

e tattiche estreme

una partita senza

spazi né estetica

solo la dedizione

ribalta l’incontro

e le previsioni:

l’Italia da straccio

passa in gloria

spietata esecutrice

d’ordini contiani.

Eder veneto

d’immaginazione

apostata brasiliano

mostra la sua fedeltà:

in diagonale

esce dalla pozzanghera

delle seconde linee

dribbla stretto

per andare in porta

come un emigrante

varca il confine

con un guizzo

identitario.

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: