Islanda – Ungheria

Assenti dalle stanze

del calcio reale

più che le azioni

restano i tentativi

ma non lasciano traccia

se non del loro ricordo d’inverno

che segna le facce

d’Islanda

e le sere ungheresi

passate ad alzare muri

e non a provare schemi,

basterebbe un oratorio

a Budapest per vincere a Marsiglia.

Gli islandesi:

affanno e lancio lungo

sul campo vuoto.

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: