Baricco, specialista in corsivi, effetti bariccati e maiuscoletti

Quindi l’eventuale incazzatura verso Baricco dovrebbe essere motivata dal fatto che lui non è per niente popolare, ma piuttosto specula sulle insufficienze culturali di un gusto medio-basso spacciando per merce sofisticata della para-letteratura. Popolare Baricco, vogliamo scherzare? Populista, semmai. Paraculo, nel caso. Uno che ha la tenuta morale che gli permette di chiudere il primo capitolo di Oceano mare scrivendo: «Non c’è nulla che possa, nel buio, diventare vero». Qualcuno capisce perché scolpisce «vero» in corsivo? A quale lettore o lettrice vorrà strizzare l’occhio con quella sottolineatura? Vorrà dire che il vero è più vero del vero? Vorrà segnalare che quel vero è falso? Oppure Baricco mignottescamente – sa – che per qualcuno particolarmente estatico, che legge il suo romanzo con le narici che fremono pregustando il godimento riga per riga dell’altissimo stile, quel corsivo è un indizio di artisticità, non tanto da leggere quanto da contemplare? Un segno del tutto in una sola parola? Non è che abbiamo molti contravveleni, qui in Italia, verso uno stile così, contro quel kitsch infiocchettato in pacchetti regalo, contro quel cheap realizzato in forma tendente all’eccelso e all’inesplicabile, contro il trash mascarato, contro il falsettone in t-shirt. Qualche antidoto, qualche anticorpo? Se si cerca una farmacologia, si vede che i medicamenti sono praticamente tutti fuori dal ricettario in vigore. Per intenderci: Luigi Meneghello è uno straniero in patria, con quel suo lavoro ossessivo di scavo nelle parole, di scrittura in levare. Ormai l’impresa di far conoscere più diffusamente almeno Libera nos a Malo è in sostanza perduta: rimane un capolavoro delicious per i vecchi happy few, che a causa della frustrazione accumulata nei decenni non sono più neanche così happy, visto che sono costretti a sorbirsi il successo irrefrenabile del dialetto di Andrea Camilleri.

 

[Edmondo Berselli, Post-italiani, Mondadori]

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: