Archivio mensile:ottobre 2016

Pubblico comizio

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , ,

Paulo Roberto Falcão

Il giocatore senza palla, per me, equivale al giocatore senza mondo. È colui che eccede il campione. Falcão per esempio. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , ,

Baricco, specialista in corsivi, effetti bariccati e maiuscoletti

Quindi l’eventuale incazzatura verso Baricco dovrebbe essere motivata dal fatto che lui non è per niente popolare, ma piuttosto specula sulle insufficienze culturali di un gusto medio-basso spacciando per merce sofisticata della para-letteratura. Popolare Baricco, vogliamo scherzare? Populista, semmai. Paraculo, nel caso. Uno che ha la tenuta morale che gli permette di chiudere il primo capitolo di Oceano mare scrivendo: «Non c’è nulla che possa, nel buio, diventare vero». Qualcuno capisce perché scolpisce «vero» in corsivo? Continua a leggere

Contrassegnato da tag , ,

Qui giace Bob Dylan

qui giace bob dylan

assassinato

dal di dietro

da carne tremante

che dopo essere stata rifiutata da Lazzaro,

saltò su di lui

per solitudine

ma scoprì con stupore

che egli era già Continua a leggere

Contrassegnato da tag ,

I padroni

Né andava meglio con gli stessi padroni. Mi ero aspettato di trovare uomini onesti, nobili e vivi, i cui ideali fossero onesti, nobili e vivi. Mi sono ritrovato tra quegli uomini che sedevano nei posti più importanti: predicatori, politici, uomini d’affari, professori, proprietari di giornali e case editrici. Con loro ho pranzato, bevuto vino, sono andato in automobile e li ho studiati. È pur vero che ho scoperto che molti di loro erano onesti e nobili; ma, tranne rare eccezioni, essi non erano vivi. Credo fermamente che avrei potuto contare le eccezioni sulla punta delle dita. Laddove non erano vivi per corruzione, adusi a una vita disonesta, essi erano semplicemente dei morti insepolti – onesti e nobili come delle mummie ben conservate ma non vive. Continua a leggere

Contrassegnato da tag
Annunci