Gli stadi del Wisconsin

Mark Artaud ha scritto in sogno: “Gli stadi del Wisconsin”, storia di una partita di baseball disputata tra Milwaukee Brewers e St.Louis Cardinals, esplorando le biografie di quelli che erano presenti, legati da una strana notorietà. Ha scelto quello stato perché la parola è un inglesizzazione dell’adattamento francese di un nome indiano che significa “il luogo dove viviamo”. Si va da Jill Price, americana, 42 anni, che soffre di “sindrome della memoria sovraccarica” e non può dimenticare neppure un suo gesto degli ultimi 34 anni. A Pietro Psaier: artista fantasma. Fredric J. Baur che inventò il contenitore cilindrico delle “Pringles”, Dan Cooper uno dei primi dirottatori d’aereo, James Oyebola pugile con tragica fine, Wayne A. Schenk l’uomo che in un mese scoprirà prima di essere malato di cancro ai polmoni poi di aver vinto il primo premio della lotteria di NY, e molti altri. Chiude la partita e il libro: Bruce Springsteen che ha cantato una serenata per New York.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: