This Is My Life

Non sarà né santa né suora, Selvaggia Lucarelli, forse martire, ma senza regalare giorni di festa alle sue omonime sparse per l’Italia. Intanto manda loro il verbo: “Dieci piccoli infami” (Rizzoli), tentativo di raccontarsi come un Bill Murray scritto da Nora Ephron, senza la comicità del primo né la lingua della seconda. Dieci capitoli dall’infanzia all’infanzia passando per amori mancati, parrucchieri maldestri, gite sul Mar Morto e vittorie da Miss di provincia, inchiodando le persone che “ci rendono peggiori”, con l’ossessione comparativa esasperante: questo come quello, in un continuo paradosso iperbolico. L’esagerazione come cifra descrittiva, montagne russe di esempi dove basterebbe una frase, e dove spesso c’è un tempo in più, un aggettivo di troppo, un dettaglio – e personale – che ammicca. Intercetta un mondo e lo compiace, e il risultato è un libro scritto da una della Holden, ma con Baricco che al posto di Rossini è andato in fissa per Freccero. La lingua della Lucarelli nasce dalla televisione degli anni Novanta – oltre ad avere “Cioè” come Google, dove le risposte erano scritte da Fabio Caressa – come la sua ironia, figlia della Gialappa’s Band: se pensa a un picchiatore, lo immagina bulgaro, ma dove le tre voci avevano digerito l’ideologia, lei ruba il dato; dove loro innovavano, lei riscrive in un Blob da pagina senza montaggio ghezziano. Se ha davanti un bello a Masada vorrebbe essere Marilyn che canta happy birthday a JFK; se ruba sente i chiodi sulla croce di Cristo; e se deve rispondere a una domanda da Miss dice: “la pace nel mondo”, con un ritardo imperdonabile rispetto alla Guzzanti minor, Caterina.

 

[uscito su IL MESSAGGERO]

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: