Il sud del sud del Santo Abatantuono

Per quanto tempo si può abusare di una visione? E quanto ci mette per tornare sui suoi passi e colpire chi l’ha generata? Siamo in Italia, quindi anche secoli: il tempo perfetto per l’Adelphi di Roberto Calasso. Che, esaurita la Mitteleuropa, è passata al racconto fané del Sud Italia, dopo la Sardegna e la Campania, è arrivata all’estate salentina che: “arrancava in oro liquefatto colando sui campi granata” di Omar Di Monopoli (purtroppo per lui D maiuscola) con “Nella perfida terra di Dio”, aperta da “una impronta rancida” e chiusa con “un piccolo segnale celeste”. Immaginando tutta una impalcatura che da Carlo Emilio Gadda scende ad Andrea Camilleri, sogna Antonio Pizzuto, e invece inciampa in Salvatore Niffoi, per cadere in una noia da pomodori stesi al sole ad asciugare. Una lingua densa, così densa da ricordare il barocco che pesa sulle facciate delle chiese, figuriamoci nelle pagine dei libri. Pagine borbottanti di voci e magia, spari e risse, patemi da processioni e sfascio di famiglie e carne. Tra oscure pieghe e statali striate “di luci come pallidi capillari in una carne nera di contusioni” con boss che hanno “la voce fredda e morta” e scalpitii d’ira di giovani insorgenti: viene il dubbio che dietro Calasso non ci sia Theodor Wiesengrund Adorno – come immaginava Edmondo Berselli fino alla parodia: «Kvel Kalasso ha letto tutti i miei libri, compresi Kvelli che non ho scritto» – ma Diego Abatantuono. E, l’uno all’insaputa dell’altro, si tengono in equilibrio: con l’editore che insegue la leggerezza dell’attore e l’attore perduto nella decifrazione delle configurazione psichiche di James Hillman.

 

[uscito su IL MESSAGGERO]

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: