Lissy: barocco tirolese

In un salto di vocale a volte ci può essere un universo. Georges Perec sottraendo la “e” ne “La Disparition” ne crea uno in levare. Luca D’Andrea con “Lissy” (Einaudi Stile Libero) aggiungendo una “e” al cognome del protagonista del romanzo, da Wegner a Wegener: ne crea uno che racconta il suo thrillerismo d’aggiunta, ovvero la generazione del barocco tirolese. D’Andrea ha una scrittura d’ansia, tutta frasi brevi e tanti a capo, ripetizioni e spiegoni, andate e ritorni con corda e moschettone: quasi temendo che al lettore possa venire un dubbio o che questi si allontani. Costruisce una cattedrale con innocente e virtuosa fissazione, un dinosauro sacro senza anima. Siamo nell’Inverno del 1974 in Sud Tirolo (si arriverà al 1994), la montagna come personaggio – comunque meglio di Cognetti – che è il tema dell’anno. Il resto è molto Diabolik al ribasso, zaffiri rubati; una donna intrigante e traditrice, Marlene; un Bau’r un contadino di montagna che sa fare tutto: dal prete al chirurgo; un nazista mezzo magliaro Herr Wegener; un Corsozio come organizzazione criminale tra le montagne; l’Uomo di Fiducia che fa il killer; la creatura Lissy; e intorno tante tormente di neve, freddo e solitudine. D’Andrea si preoccupa molto della verosimiglianza con la realtà, studia il catasto, cerca i dettagli e perde di vista i dialoghi. In pratica il suo campo di gioco, il Sud Tirolo, viene restituito bene, ma non diventa mai “Twin Peaks”, proprio perché a differenza di David Lynch e Mark Frost c’è l’ossessione di dire tutto.

[uscito su IL MESSAGGERO]

Contrassegnato da tag , ,

One thought on “Lissy: barocco tirolese

  1. […] regole per scrivere un romanzo, e che, purtroppo, nessuno sa quali siano. Invece, Massimo Carlotto, Luca D’Andrea e Maurizio De Giovanni interrogati da Luca Briasco in “Tre passi nel buio” (minimum fax) pare […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: