Una radio tra uomini e donne

L’invasione della radio nella sfera della quotidianità, fino a rivitalizzarla. Una voce, quella di Virtudes Leo, risponde alle lettere degli ascoltatori, sorprendendoli. Ma non riesce mai a sorprendere il lettore. Le sue incursioni vocali nelle alcove di coppie e scapoli in cerca d’amor, nella Spagna anni settanta, sono studiate preoccupazioni che non arrivano mai a bordeggiare la grandezza di un Alberto Castagna o di una Maria De Filippi: veri flaubertiani (anche se televisivi). “La posta del cuore della señorita Leo” (Feltrinelli) di Ángeles Doñate prova a rifare “La tía Julia y el escribidor” uno dei grandi romanzi di Mario Vargas Llosa, ma non avendo la capacità di intreccio dello scrittore peruviano, cade subito, fin dallo spiegone iniziale che chiarisce: la trasmissione radiofonica c’era davvero, seguitissima, ed ha lavorato sull’educazione sentimentale degli spagnoli a cavallo tra la dittatura di Franco e l’uscita da questa. Il rapporto con la finzione è il vero problema di Ángeles Doñate, una scrittrice non deve preoccuparsi della verità, ma della credibilità; non deve spiegare, ma affascinare, e lei non ci riesce. Diffonde luminosità emotiva col giochino del personaggio misterioso, che, però, rimane un accompagnamento d’ambiente tra lettere inviate e contesto che le genera. A parte la passione per il genere epistolare che la Ángeles Doñate persegue, e la ricerca di tradurre in romanzo la sommatoria indistinta di preferenze amorose individuali, praticando l’universo semantico della rassicurazione, ci si annoia molto.

[uscito su IL MESSAGGERO]

Contrassegnato da tag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: