Portogallo-Spagna: il respiro di Ronaldo

Prima regola l’aria

immobile attesa, respira forte

sistemando l’invisibile intorno

che lo separa dalla barriera al portiere

elencando: meta calcolo e tiro.

Eccomi,

il saldo del qui e dell’ora

passerà dal suo piede alla porta

sacrificio d’una bandiera stropicciata

tra assi e mani si tesse l’enigma

con la leggerezza delle rondini

e l’orbita slegata dal consueto

libertà vorticosa per contrade misteriose

la palla trova

l’ombra assegnata allo spigolo.

 

[illustrazione di Fabio Mingarelli]

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

4 thoughts on “Portogallo-Spagna: il respiro di Ronaldo

  1. […] gioca, segna e vince sempre, anche pareggiando. Due pareggi come vittorie, col fisco e con la nazionale […]

  2. […] poi c’è il pressing freudiano su Messi, stretto da Maradona su un lato, e dai gol e dall’esuberanza di Cristiano Ronaldo sull’altro, e con una nazione pallonara sdraiata ai suoi piedi, dove non […]

  3. […] ridimensionato dal Var e dalle marcature belghe, finendo per essere trasformato da icona in meme; e Cristiano come terzo supereroe pallonaro ha l’attenuante di aver trascinato una squadra inconcludente […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: