Portogallo-Iran: Alireza Beiranvand, portiere errante

Che fai tu, Cristiano, in area? dimmi, che fai,
Silenziosa Ronaldo?
segni ovunque, e vai,
Contemplando i portieri; indi calci.
Ancor non sei tu pago
Di dribblare i sempiterni difensori?
Ancor non prendi a schivo, ancor sei vago
Di correre per queste fasce?
Non Somiglia alla tua vita
La mia vita di pastore.
Tu sorgi in ogni Champions League
Io movevo la greggia oltre pel campo, e sognavo
partite, tornei e squadre;
Poi stanco mi riposavo in su la sera:
Altro mai non isperavo d’affrontarti
Dimmi, o Cristiano: a che vale
Al pastor la sua vita,
La vostra vita a voi? dimmi: ove tende
Questo vagar mio breve,

da un palo all’altro
e il tuo corso immortale?

 

Forse s’avess’io l’ale
Da volar e parare
E noverar le stelle ad una ad una,
O come il pallone errar di giogo in giogo,
Più felice sarei, Cristiano
Più felice sarei, candido Ronaldo
O forse erra dal vero,
Mirando all’altrui sorte, il mio pensiero:
Forse in qual forma, in quale
Stato che sia, dentro area o porta,
È funesto a chi nasce in Persia.

 

Ma tu mortal non sei, Cristiano
E forse del mio dir poco ti cale

Ma io li stesso paro.

 

[illustrazione di Fabio Mingarelli]

 

Variazione su Canto notturno di un pastore errante dell’Asia di Giacomo Leopardi

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: