Un’Italia già masticata

“Psicologicamente siamo quello che non abbiamo avuto. Tutto è politico. No, tutto è economico”. E, intorno al non avere o meglio all’aver perduto, al dover misurare, che Paolo Nelli costruisce il suo “Trattato di economia affettiva” (La nave di Teseo). Scava nell’infanzia di Nello, un bambino affogato dai desideri, apparecchiando capitoli con canzoni pop. Si mischia pubblico e privato, dolore e felicità (sempre piccola), fatti comuni e fatti singoli. Il problema è tutto nel déjà-vu, nel veder restituita ancora una volta una storia consumata, passata, con la povertà, l’emigrazione di lato e il corredo degli anni Settanta, col mondo operaio e la speranza in tasca di poterlo abbandonare. Tutto, nel libro di Nelli, lavora al grande ingorgo, dai dettagli alle fotografie ai ricordi, dalle storie d’amore, alla restituzione di una Italia che abbiam già visto, sentito, masticato. Nonostante il tentativo di slacciarla dal consueto – nella declinazione al singolare – rimane una antologia di fatti noti, di scene ripetute, dal Gesù Bambino – piccino picciò – operaio, alle invidie ai desideri alle ingiustizie, dal boom ad Aldo Moro passando per le figurine Panini, il gol di Turone e la bomba alla stazione di Bologna. È una auto caricata per le vacanze e immessa nel traffico annunciato dalla radio. Si procede tra flussi di coscienza, rimorsi e ripetizioni, manca la pagina da rileggere, rimane uno spartito onesto di una sinfonia che ci pare di aver già ascoltato, un po’ ci appartiene, ma non ci commuove né ci fa battere il cuore, piuttosto ci distrae.

[uscito su IL MESSAGGERO]

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: