Talkin’ della figurina Panini

Se fossi un calciatore userei come foto profilo la mia figurina Panini.
E tutti direbbero però quanta ironia quello lì.
E pensa se la Panini avesse fatto le figurine x4 come le fototessere dove potevi anche sorridere fare lo scemo, stare fermo in 4 pose o metterci un piede, quello col quale tiri le punizioni.
E sotto correrebbe l’obbligo di ricordare la finta più bella, e vale anche se al posto dei pali c’erano gli zaini.
O il tango se sei argentino. E la bevuta successiva, o la donna: si può scegliere.
E più giù ancora: la corsa, dopo il gol, s’intende. O la fortuna cieca che ti lascia immobile nell’area.
E nella stagione successiva potrei anche posare di spalle per via del numero, ne sceglierei sempre uno a due cifre, con una somma dispari, da mostrare orgoglioso.
E da calciatore chiederei a quelli che mi stanno di fianco se hanno sentito il fischio del gol, come diceva Gigi Radice, perché le palle mica rimbalzano uguali o van via dritte sempre allo stesso modo negli angoli.
Ci son palle che scappano come donne a Bali, palle infide che si prendono rischi da Everest, e palle per un piede solo: come quelle di Pippo Inzaghi.
Ci sono palle che i portieri non vedranno mai che hanno un destino che passa rapido tra cosce e ginocchi e spuntano pulite nelle porte.
Palle troppo veloci per occhi di portiere e palle lente così lente che ti sembra di capire.
Palle come temporali estivi, e palle da bufera che ti fanno dire oggi era meglio se non giocavo, e palle per i posteri che segnano risultati per il conforto di quelli che verranno.
E palle che ci ripensano, e dicono ma perché non mi portano al momento della foto, me ne stavo sottobraccio o buttata in un angolo, mica invocavo un kamasutra della palla, che poi è quello che sono le partite.
E invece no, tutti con le braccia conserte o tenute giù, nessuno che se le metta tra i capelli o che mimi una lite d’area.
In fila per una fotografia, aspettando un cenno del capo, per ricominciare a giocare.

 

Foto di Maria Vittoria Trovato

Annunci

One thought on “Talkin’ della figurina Panini

  1. […] – lo obbligava a stare fermo in porta, mentre la figurina sfuggiva a tutti. Oggi uomo, ruolo e figurina (anche se è venuta dopo) compiono 80 […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: