Archivi categoria: tatuaggi

Concorso canoro

Fernando-Pessoa00Aveva baffi sottili e una giacca blu che non si sposava con i calzoni, era nervoso e tormentava il suo cappello. Da dove era seduto vedeva il palcoscenico e poteva sentire gli sghignazzi del regista e di quelli che gli stavano intorno. Quando urlarono: «Avanti il prossimo», Fernando Pessoa, sentì quell’invito come la chiamata per il giudizio universale, e no, non si alzò.

Annunci
Contrassegnato da tag ,

Il camorrista che camminava sulla luna

ALIENation‘na mano int’’a tuta spaziale,

‘n’ata ‘ncoppa ‘a pistola

‘o camorrista se ne va smargiasso

pe’ fuossi lunari,

senza giacchetta né cappiello,

tene ‘o casco e ‘a bannera, Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,

Una lettera d’amore, scritta da Elvis Presley

Ethan LevitasTutti conoscete la storia di David Levit, quello che fece e come si concluse la sua esistenza, quello che non sapete sono le cause che lo portarono a compiere quei gesti che furono titoli di giornali e infinite discussioni in tv. Perché c’è una grammatica per tutto. E in fondo alla strada, con il giorno che se ne va, c’è di sicuro qualcuno che può insegnare quella che fu la scelta di David Levit. Sì, certo assassino, qualcuno aggiunge con ragione, ma i tribunali non contemplano ragione davanti alle decisioni di violenza. La sua fu una triangolazione di calore e cuore, Continua a leggere

Contrassegnato da tag , ,

Sister Smoke

MM-4Mia sorella fuma alla finestra, aspettando una campana che si chiama Bart. È un suono familiare, conosciuto a fondo, in passato è stato controllo dagli occhi a piedi, adesso è ricordo solo per il cuore. Il fumo le copre le labbra, la nicotina: i denti e le dita, il cuore, invece, resta scoperto: un fosso a cielo aperto, che tutti vedono, e saltano. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , ,