Archivi tag: Al Thani

La Dolce vita di Carlo Ancelotti

Ha scelto il più felliniano degli allenatori, Aurelio De Laurentiis, con un colpo alla Florentino Pérez. Passando dalla ruvidezza di Maurizio Sarri alla serenità di Carlo Ancelotti, dalla Toscana all’Emilia, dalla provincia italiana ai vertici dell’Europa, in un salto che prima di essere calcistico è culturale. Un colpo di scena cinematografico. Partito scalzo, con sua madre a corrergli dietro, che sembra davvero una scena di “Amarcord”, figlio di Nils Liedholm e Arrigo Sacchi, è finito con i piedi sul velluto: Carlo Ancelotti, un calciatore con un ciclista come idolo, Felice Gimondi, una delle tante coincidenze con il suo predecessore: Sarri. E così il Napoli diventa la tappa dove arrivare, in una scalata che vede Ancelotti passare da Juventus, Milan, Chelsea, Paris Saint-Germain, Real Madrid e Bayern Monaco, a leggerle di seguito non c’è bisogno di aggiungere altro, si ha subito la misura del personaggio. Continua a leggere

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

NAPOLI DECADENCE

Kazuyoshi NomachiUna cosa tira l’altra, così la decadenza napoletana e il dissesto del comune non furono solo un fatto negativo, come immaginarono molti commentatori anziani, no, furono anche una straordinaria occasione, perché fu così che Napoli divenne araba, fu così che venne comprata dalla famiglia reale al-Thani del Qatar. Comprarono la città e il suo debito, e la trattativa avvenne per due buffi motivi: la convinzione che il razzismo fosse marketing e una vecchia passione dello sceicco per Renato Carosone. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

I nuovi lavori di Ingroia

XFare la guardia giurata a Gardaland non è facile per nessuno, meno ancora per Antonio Ingroia, ma gli restava poco, dopo mesi come avvocato senza lavoro, nonostante inserzioni, telefonate ad amici, aveva scelto di sorvegliare la sicurezza dei bambini in un parco giochi. Marco Travaglio gli aveva offerto una rubrica sul “Fatto” e Andrea Scanzi voleva dargli il 5 percento del suo stipendio, ma l’orgoglioso pm ha rifiutato, preferendo spogliarsi di tutto per indossare la divisa di guardia giurata. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , ,
Annunci