Archivi tag: Chiara Gamberale

Gamberale: educazione sentimentale frou frou

Diceva Vladimir Nabokov: “La letteratura non è nata il giorno in cui un ragazzino corse via dalla valle di Neanderthal inseguito da un grande lupo grigio, gridando «Al lupo, al lupo»: è nata il giorno in cui un ragazzino, correndo, gridò «Al lupo, al lupo» senza avere nessun lupo alle calcagna”. Purtroppo, buona parte degli scrittori italiani ha bisogno del lupo per raccontare e quindi scrive perlopiù di sé. Da anni seguiamo la vita di Chiara Gamberale che, a intervalli di un anno o due aggiorna la sua piccola telenovela, si svolge tra amori e amici con tanti problemi; seguiamo con interesse la sua versione spicciola dell’esistenza con innesti di Freud frainteso e scene porno soft con accenni e ammicchi, per poi sfumare come nei cinema parrocchiali raccontati da Giuseppe Tornatore. Continua a leggere

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , ,

Chiara Gamberale: realismo patinato

«Nel rumore irreparabile che fa la gente mentre esiste, noi avremmo accordato un flauto». Lidia – conduttrice radiofonica –  progetta la sua storia con Lorenzo – scrittore –, incontrato in un Luna Park il 29 febbraio. Sono i protagonisti de “La zona cieca” (Feltrinelli), di Chiara Gamberale. Che più o meno involontariamente ha rinnovato il realismo patinato: un incrocio fra il vecchio fotoromanzo e la classica telenovela. Una sorta di “Monopoli” sentimentale con carte e lanci di dadi. Storie al limite della credibilità condite da quasi tragedie e un mucchio di problemi, ma tutte risolvibili con l’amore. Piovono i «ti amo» e le frasi ad effetto: micce erotiche disinnescate e improbabilità, «Lorenzo dormiva su un vecchio divano con i cuscini sporchi di mestruazioni». Continua a leggere

Contrassegnato da tag , ,
Annunci