Archivi tag: El Salvador

Barcellona: Look Back in Anger maradoniano

Barcellona e Napoli fanno parte della geografia maradoniana, non è un caso che il Barça appena saputo della sfida di Champions League abbia messo in rete un video con Diego Maradona e Lionel Messi che immaginificamente giocano con la stessa maglia dribblando il tempo. Ma il tempo di Maradona a Barcellona non è stato felice come quello di Messi, il tempo felice di Messi a Barcellona ricorda quello di Maradona al Napoli, in un rovesciamento borgesiano. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Magda Lisette Corrales, Crazy

«Mi chiamo Magda Lisette Corrales, ho ventisette anni, un figlio di sei, e un nome da assassina: Crazy.  Il primo uomo l’ho ucciso a tredici anni per entrare nella Mara. È una storia lunga la mia, comune, a chi nasce in Honduras. Fatta di violenza, di gente che è meglio non incontrare, periferia di Tegucigalpa: che vedrete solo nei film, colpi presi, sputi in faccia, poco tempo per pensare, amori mancati e coltellate. Sono entrata nella Pandilla 18 (la banda) per assenza di famiglia, la Mara ti insegna a parlare, a farti rispettare, a essere disciplinata, ti permette di accedere a un mondo che non pensavo esistesse. Prima, non ero libera di fare quello che volevo, non potevo essere indipendente come mi sarebbe piaciuto. Avevo un fratello che mi trattava male, accusandomi di non essere abbastanza donna, sensuale, di essere lesbica. Se uscivo a giocare per strada, veniva a cercarmi,  mi riportava a casa, e legandomi al letto diceva: tu hai il diavolo in corpo, tu sei il male, e alla fine a furia di ripeterlo, sono davvero diventata il male. Ero stanca di quella solfa, un giorno, di fianco a un mercato che si chiama Galindo, mi sono imbattuta per la prima volta nella pandilla: cominciando a delinquere. La vedevo come una possibilità di fuga. Loro, hanno visto come rubavo, mi tenevano d’occhio, ma poi mi ha fregato la polizia e sono finita al riformatorio. In carcere, impari molte cose: come muovere le mani, difenderti, parlare e soprattutto come ascoltare. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,