Archivi tag: Europa League

I got the Blues

Segna, ma non ci mette il sorriso. Manolo Gabbiadini è allegro dentro, avrebbe detto Enzo Jannacci, oppure è l’attaccante che porta il blues: ‘o Giò di Pino Daniele di “I got the Blues”. La sua è una tristezza naturale, che lo conduce fuori dal cerimoniale post gol, in un entusiasmo privo di esplicitazioni, in un estetismo festante senza rito. Quello che viene dopo è contorno, che sia tristezza o connessione a uno dei tanti suoni che dipingono gli stati d’animo della città di Napoli, Continua a leggere

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , ,

Gabbiadini, lo zen, e l’arte della manutenzione del gol

Il molteplice Gabbiadini è sempre lo scarto inatteso: fuori e dentro l’area di rigore. Prima la spinge di forza in porta, scivolando e colpendo con la suola – un gol alla Ibrahimovich – fiondandosi sul cross di Allan e agganciandola in spaccata; poi con un tiro da lontano, mentre il pallone ancora gli rimbalza davanti, la mette di nuovo alle spalle di Andersen, trasformando l’intera difesa del Midtjylland in un falò bruciato dalla sua vanità tecnica, il “solito” gol da fuori area, che, sponda sul palo, si deposita in rete. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Farsi dare del Messi(a)

Ruba gli occhi a chi lo guarda avanzare, da sinistra verso destra, dopo uno scambio con El Kaddouri, balla tra i difensori del Legia Varsavia, con naturalezza, li salta, evita, elude, e poi sceglie l’angolo per farsi dare del Messi(a). Si prende la scena anche quando non dovrebbe, ha il lessico, i gesti, del protagonista. Sempre. Usa la classe come routine. Entra e battezza la porta di Dušan Kuciak, è Gonzalo Higuain. Un generale, che macina la cavalleria polacca, divenuta grappolo inerme. Svetta su tutti, sulle contraddizioni di Mertens, e sulla buona volontà di Callejon, sulla generosità di Allan, e sulla quieta predisposizione a farsi vittima del Legia Varsavia, nonostante la formazione anomala scelta da Sarri. Supera l’intera difesa, marcia sulla ingenua dedizione dei difensori polacchi, Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

Il compleanno

0Nel giorno del suo cinquantacinquesimo compleanno Rafael Benitez si regala una partita perfetta. Non succedeva da tempo di vedere un Napoli come quello che ha giocato contro il Wolfsburg. Forse perché si sapeva che le difficoltà sarebbero state grandi e gli ostacoli altissimi. Ma la risposta di Benitez e della sua squadra è stata fortissima e compatta, si è visto un calcio preciso, passaggi di una bellezza da costellazione, e un carattere che è mancato all’intera stagione napoletana. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Lo scarto tra Higuain e la normalità

hIn apparenza sembra tutto facile, quando sul cross di Ghoulam dalla sinistra, Gonzalo Higuain di testa ricorda al portiere Gabulov lo scarto tra lui e la normalità. Con una mossa, marginale ma deviante il giusto per pareggiare, coglie l’angolo basso nella porta della Dinamo Mosca. Il resto lo fa Mertens provando e riprovando a entrare nell’area di rigore avversaria in modo ondivago e irridente, con i suoi dribbling, le sue accelerazioni, i continui guizzi e le frenate improvvise, fino a quando Valbuena, stufo, pone fine alle sofferenze dei suoi compagni, e lo stende. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,
Annunci