Archivi tag: Gerard Depardieu

Una vecchia lettera di Depardieu a Bielsa

Caro Marcelo,

il panorama è fatto di case piccole e monotone, per questo scrivo a te che sei un castello. Non ci vediamo dai tempi di Marsiglia, quando accettasti di farmi entrare nel tuo rifugio e mi cucinasti due uova al tegamino bevendoci su Borgogna (era l’Echezeaux Grand Cru, 2002 di René Engel), in fondo erano solo le undici del mattino, ci poteva stare. Continua a leggere

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il catenaccio mi sta antipatico

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

God Bless You

MIchelle ObamaA due settimane dal voto italiano, nasce il primo governo Obama. Michelle Obama, che aveva ricevuto l’incarico esplorativo dal presidente Giorgio Napolitano, guiderà uno schieramento trasversale Pd-Pdl-Monti-Movimento2stelle (sì, c’è stata una scissione), e garantirà ai mercanti un governo di alto profilo. Beppe Grillo è stato arrestato ieri per aver dichiarato nella conferenza stampa post scissione del suo movimento: «cazzo, culotette,menisco,mai una negra al potere», il nuovo corpo di polizia americanitaliano guidato da Rudolph Giuliani (è solo un momento di transizione) è andato a prelevarlo e al momento non si sa dove sia, i suoi parlamentari giurano che sia stato deportato a Guantánamo.  Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , ,

Boiling Point Alone

Eli and David (2005-06), from Lucian Freud Portraits at the National Portrait Gallery.Mi chiamo Frederick Manaus e non sono uno di voi. Anche se provate non lo sarò mai, il perché ve lo dice la mia biografia, per quei pochi che non la conoscono, per tutti gli altri, basta il mio nome. Ci sono migliaia di articoli su me e Clinton, no non il marito di Hillary ed ex presidente Usa, ma il mio cane, che qui vedete rappresentato da Lucian, dopo molte insistenze, sue, ovvio. Perché ho chiamato il mio cane Clinton? Devo spiegarvelo? Potete arrivarci da soli. Fate uno sforzo, ecco, sì per quello, visto? Era semplice. Ora torniamo a noi, sono un ex tennista e la cosa non mi annoia, non ho aperto una fondazione per bambini orfani o poveri, me ne guarderei bene, non ho mai fatto beneficenza in vita mia, e quando ho regalato qualcosa non l’ho prima confessato in conferenza stampa, non faccio commenti sui tornei che ho vinto meno ancora su quelli che la stampa chiama i miei eredi, io non ho eredi, non sono uno di voi, pensavo fosse chiaro il concetto. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,
Annunci