Archivi tag: Kalidou Koulibaly

Salah salva il Liverpool

Il calciatore che cammina sui pezzi di vetro, hai tre errori alle spalle, gli unici, di Mario Rui, Kalidou Koulibaly e David Ospina, e il fuoco nei piedi, niente a che vedere col circo, piuttosto un mago con gli scarpini: Mohamed Salah. Che fa masticare amaro il Napoli. non conosce paura e balla, balla in area, e sorride mentre segna. L’egiziano in netta ripresa, e con una tripletta nell’ultima partita di Premier League, è tornato ad essere decisivo e a pesare nel momento migliore per il Liverpool e peggiore per la squadra di Carlo Ancelotti. Continua a leggere

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Ma, si sa, i fuoriclasse

«Io dispongo sempre bene le mie squadre in campo. Il problema è che quando inizia la partita i giocatori si muovono», diceva Alfio Basile allenatore del Boca Juniors, dell’Argentina e di molte altre squadre. Le complicazioni vengono dopo, appunto, quando tutti si muovono al ritmo del pallone, e i pensieri rimangono sulle panchine, o arrivano improvvisi ai calciatori mentre stanno tradendo il loro compito o anche mentre lo eseguono oltre ogni previsione. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Essere Koulibaly

La sua faccia sugli spalti, la sua forza in campo: Kalidou Koulibaly. Comincia con il suo viso sorridente moltiplicato per mille (pixel e sentimenti), ed esibito con forza, in risposta ai cori e agli insulti dell’Olimpico da parte dei tifosi della Lazio; finisce che è il migliore in campo, sfiora il vantaggio e causa il rigore che consente al Napoli la sua ottava vittoria consecutiva e a Higuain il suo ventiquattresimo gol. Insomma, Koulibaly su tutti, mancava solo che fischiasse melodie mentre usciva palla al piede dalla difesa, con una quiete tibetana e una forza da Sonny Liston: tecnica e muscoli, alle spalle i brutti ricordi della partita con la Lazio. Accudito, dai tifosi e dalla squadra, non poteva che dare il meglio in campo: per ringraziare. Svetta di testa, ruba palloni agli attaccanti del Carpi senza mai buttarli via, riparte, ricostruisce la trama del Napoli, impostando e avanzando. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , ,

Koulibaly: da Hulk a Diabolik

Piano piano emerge in una sfrontatezza non solo fisica ma tecnica. Messi da parte gli squilibri di posizione, regolate le asimmetrie d’intervento, Kalidou Koulibaly, è diventato indispensabile per il Napoli di Maurizio Sarri. Rassicurante in un reparto che andava rimodulato. Instancabile, è su ogni pallone destinato a Edin Džeko, gli respira addosso lasciandogli raramente la possibilità di staccare di testa o di girarsi. Allunga le sue gambe su ogni cross della Roma, arriva a coprire e corre ovunque sia possibile, concedendosi una ruleta e poi anche un colpo di tacco nel finale, dopo l’ennesimo recupero. Guasconerie per il San Paolo. In una serata incantata diventa l’unico stregone del Napoli che si ribella, davanti al maquillage di Garcia e alle prodezze di Wojciech Szczesny su Hamsik. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Annunci