Archivi tag: Lou Reed

L’ultima zuppa

L’indirizzo era 405 East sulla Tredicesima Strada, angolo con la Prima, Lower East Side di Manhattan, dove sembrava fosse piovuta ruggine, sulle case basse e le scale antincendio. Uno stabilimento industriale trasformato in loft di lusso, lui c’era arrivato con l’assegno di un milione di dollari ricevuto dall’Università di Stanford in cambio del suo archivio. Finalmente poteva avere una grande cucina da ristorante per sperimentare, mescolare e soprattutto divertirsi con gli amici. Ora le sue liste della spesa, che precedevano i suoi pranzi, con la firma in calce, stanno sotto teca, e chi c’era alla sua ultima cena lo racconta nel film che ricostruisce la sua storia: “L’ultima zuppa di pesce”, un film del regista filippino Anthony Cholo Madsen che mette insieme le ore finali del poeta Allen Ginsberg, presentato al Tribeca Film Festival e molto applaudito (purtroppo in Italia ancora non c’è un distributore). Continua a leggere

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Coney Island baby

loureed3E se vi dicessi che per un periodo della nostra vita abbiamo misurato il valore delle cose in loureed, se vi dicessi che per noi “conìailandbebi” era un modo di fare, e “gloriovlovve” era l’inno quando si tornava, e quando abbiamo scoperto che Drella era per Andy Warhol un po’ ci siamo rimasti male, però lui ci aveva spiegato perché dovevamo andarcene via lontano “Smalltauvn”, e anni dopo quando qualcuno di noi, davvero, si è perso in un divorzio ritrovandosi al cospetto d’un giudice donna, of course, tutti abbiamo pensato che la misura delle nostre vite stava nella rima tra divorce e course, una retta che potevamo risparmiarci, e, invece, loureed si è fatto persino divinità, Continua a leggere

Contrassegnato da tag

Sister Smoke

MM-4Mia sorella fuma alla finestra, aspettando una campana che si chiama Bart. È un suono familiare, conosciuto a fondo, in passato è stato controllo dagli occhi a piedi, adesso è ricordo solo per il cuore. Il fumo le copre le labbra, la nicotina: i denti e le dita, il cuore, invece, resta scoperto: un fosso a cielo aperto, che tutti vedono, e saltano. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , ,
Annunci