Archivi tag: nuoto

Boccaccio sport

Fossimo nel “Decameron” e ci fosse una nuova settimana di racconti, oggi sarebbe la giornata dei triangoli amorosi nello sport. Una novella per aspettare non che passi la peste nera ma il Ferragosto sui social. In una giornata di gran vena dopo una notte di bagordi, in una estate che ormai è sempre più a vocazione individualistica, a totale mancanza di complicità. Continua a leggere

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

You are my Sunshine

European Swimming Championships 2014 in BerlinTra gli Abbagnale e Valentino Rossi, l’epica della fatica e l’esigenza di migliorarsi con spregiudicatezza. Federica Pellegrini porta l’argento nella staffetta donne 4×200 ai Mondiali di Kazan. Una gara in rimonta, tra le svedesi e cinesi, davanti – imprendibili – le americane. Grande e difficile la sua gara, ha nuotato le ultime quattro vasche in 1’54″73,  finiti gli aggettivi. Fluidità estrema, capacità di adeguarsi ad ogni situazione, dominio. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Quarant’anni di solitudine

Quarant’anni e un giorno dopo, davanti a un trampolino, in una vasca russa, di un palasport a Kazan, Tania Cagnotto si sarebbe ricordata di Klaus Diabasi, tornando a vincere una medaglia d’oro in un mondiale; e di quando suo padre Giorgio gliene parlava accompagnandola in piscina a Bolzano. Sì, è un giorno epico per l’Italia e per i tuffi, Tania si riprende quello che aveva mancato per poco a Londra e Barcellona – «Mi hanno maledetto» urlò –, questa volta no, entra in acqua come una pistolettata, e batte le due cinesi: Shi Tingmao (argento) ed He Zi (bronzo). Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , ,

La campionessa che ruba a Topolino

laure-manaudou-natation-france-l-une-des-plus-grandes-nageuses-de-l-histoire-s-est-arretee-a-22-ans_66974_w620Laure Manaudou, nuotatrice francese (oro, argento e bronzo alle Olimpiadi di Atene 2004), è stata fermata e poi rilasciata per aver sottratto gadget, insieme a una amica e a sua figlia Manon, uscendo dal parco giochi di Disneyland Paris. Duecento euro di oggetti per la Manaudou e trecento quelli dell’amica, entrambe non avevano valutato le telecamere. È curioso che una nuotatrice che ha passato buona parte della sua vita a sottrarre tempo agli altri e a se stessa, a lottare contro chi la registrava e contava, non abbia pensato di essere vista, finendo come Vallanzasca. Dalla sua biografia “Entre les lignes” sappiamo che non amava nuotare almeno quanto Agassi non amava il tennis, ma entrambi hanno resistito e vinto. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

l’arcitaliana

Mondiali Nuoto, Pellegrini in finale 200 slFai finta di andare, non vai, poi vai, ti tuffi e arrivi seconda: nei 200 stile libero. Ecco Federica Pellegrini, l’arcitaliana. Quella che non si era preparata. Quella diversa che ora dice: «provo per gioco, voglio divertirmi». E allora non importa che sia rimasta a un fischio da Melissa Franklin, la nuotatrice americana. Non importa che non ci sia l’oro. Non importa che non abbia segnato record. Quello che importa è che la ragazza italiana, la vera Miss Italia in vasca e nel mondo, sia tornata: «Grazie a mamma e papà». Che tu la vedi e dici: Ma quanto è italiana questa qui? Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , ,
Annunci