Archivi tag: Obama

Il più maldestro dei tiri

In un campo affollato, a ridosso dell’area di rigore, c’è Andrea Pirlo pronto a calciare una delle sue “maledette” come le chiama Fabio Caressa, e nell’altra area c’è Silvio Berlusconi che fa “Il Venezia” – uno che non passa il pallone – secondo la definizione di Massimo Fini, due destri: uno di ordine, l’altro di caos. A centrocampo ci sono Nibali e Pantani, Iniesta e Zidane, Brera e Prodi, sulle fasce Lentini, McNamara e Donovan, Mastroianni, Giordano Bruno e Volonté, Baricco e Inzaghi, Renzi e Obama; in difesa: Zizek, Herzog, Scirea, Di Bartolomei, Materazzi, Veltroni, Berlinguer, Roger Casement; in porta Bruce Grobbelaar e Buffon, Zoff e Gordon Banks; in panchina un mucchio di gente: Mourinho, Guardiola, Di Matteo, Rocco, Sacchi, Del Bosque, Zeman, Bielsa, Boskov, Benitez, Agnelli, Conte, Allegri, Putin, Manzoni, Dino Risi, Cacciari, Letterman e tanti altri. Continua a leggere

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il misterioso caso di Kim Jong-un

Kim Jong UnDopo settimane di assenza, finalmente il governo di Pyongyang ha fatto sapere che Kim Jong-un non è scomparso, ha avuto solo una infelice reazione chimica a un farmaco. Adesso pretende di vestire Dolce&Gabbana tutta la Corea del Nord, con una divisa fucsia a strisce bianche. I suoi primi collaboratori, che hanno provato a farlo ragionare, sono stati dati in pasto ai cani, come suo zio, il resto gli ha promesso che appena si ristabilirà dalle febbri, si partirà col progetto “rivestiamo il paese”. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , ,

operazione Texas

MQuando il Grilletto 1008/BIS arrivò in conferenza stampa, nessuno si aspettava l’annuncio che ne venne, e nessuno – nemmeno i cronisti politici più esperti – sapeva di quello che era accaduto a Montecitorio. Il ragazzo arrivò con uno strano cappello da cowboy e gli stivali di pelle, e mentre posizionava il suo micro pc e la telecamerina per riprendere, tutti i giornalisti, proprio tutti, si diedero di gomito come facevano da tempo, e persino, quando il ragazzo togliendosi il cappello da cowboy e mostrando verso la telecamera il suo numero tatuato sul braccio (era la procedura), nessuno smise di ridere. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,

I cowboys siciliani vanno in America

MNessuno si aspettava da Pippo Baudo il grande romanzo italiano, tutti leggevano Alessandro Baricco, guardavano ai Wu Ming, lo pretendevano da Scurati, e invece l’erede di Tomasi di Lampedusa è il grande presentatore televisivo. Nella versione imbiancata alla Valerio Massimo Manfredi e nei tempi di attesa di un nuovo programma, ha scritto i “I cowboys siciliani vanno in America” (Mondadori, pagg.512, euro 25), la storia della famiglia Bartoli che va dalla Sicilia del dopoguerra a Obama presidente. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Bane

Felipe DanaSono cominciate le evacuazioni delle zone A-E della Campania, con l’aiuto dell’esercito americano e dopo mesi di trattative, con molta lentezza, la maggioranza dei cittadini ha accettato di lasciare la regione. Anche ora con l’esodo forzato in corso, e con l’accettazione delle decisioni governative e l’appoggio della Nato, le manovre non sono affatto facili. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Annunci