Archivi tag: Otto montagne

Cognetti e i rumori di swing del Neolitico

Scappa dalla città, Paolo Cognetti, per trovare la montagna, scambia Rigoni Stern per Sai Baba e scrive: “Otto montagne” (Einaudi). Da New York al Monte Rosa, dai grattacieli alle baite, insegue la nobiltà dei muri a secco, la stabilità delle pietre angolari e ci fa capire che è un altro degli intossicati da Thoreau, scoperto via Krakauer. Tra cime e valli, boschi e ciuffi d’erba, fiumi e rododendri, rovine e un piccolo paese, Grana, crescono due ragazzini: Pietro il protagonista, stessa barba dello scrittore, qualche arrampicata e molta malinconia, e Bruno “nato per fare il montanaro”: insieme costruiscono una casa e poi cantano, uno va in giro per otto montagne l’altro si arrampica sul monte Sumeru; Continua a leggere

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,