Archivi tag: Peppino De Filippo

La speranza a Napoli non ha mai avuto vita facile

Si chiama Gennaro, come il santo protettore, è l’uomo forte – apparentemente, come tutti gli uomini forti italiani – il Gattuso chiamato a rimettere in ordine lo spogliatoio del Napoli: un commissario straordinario che parla al ventre seraesco e che rimette in asse la città col paese; con l’allontanamento di Carlo Ancelotti – il calcio non è mai solo calcio, senza scomodare Galeano – si mettono in ordine geometrico, con una linea poundiana, campo, città e regione. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il rock’n’roll di capitan Sacripanti

È molto lontano dai mobilifici brianzoli, pur provenendo da Cantù, anche se trasmette concretezza. Ha i modi felpati, Stefano “Pino” Sacripanti, e il senso dell’amicizia del “Noodles” di Sergio Leone ma canta “Un giorno credi”. Uno al quale piace la puzza dei palasport, per questo ha scelto di “scendere” in A2 e allenare il Napoli Basket. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Natale in casa Cupiè

Mimmo-Jodice-9Dopo il sondaggio che vedeva Eduardo sparire nella memoria dei ragazzi napoletani, il ministero della cultura, approfittando dell’importanza dell’attore, regista, drammaturgo e poeta Eduardo De Filippo, ha istituito i primi campi di rieducazione eduardiani. È un esperimento che si ripeterà in molte città italiane e fa parte di un progetto per il recupero della memoria culturale del paese. In collaborazione con Sky – in chiaro per il censimento ministeriale – tutte le famiglie campane sono state sottoposte a un quiz di cultura eduardiana attraverso il telecomando. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , ,

Fini coiffeur

610425155Gianfranco Fini, dopo aver pubblicato “Mussolini non l’ha mai fatto”, e dopo aver condotto una stagione di “Unomattina estate”, ha deciso di realizzare il suo vero sogno, un sogno grande, che lo accompagnava fin dai tempi del Fronte della gioventù, e che mai e giammai Almirante avrebbe approvato, forse donna Assunta sì, ma il Capo Giorgio, il leader dell’Msi avrebbe trovato ripugnante oltre che oltraggioso. Dopo anni, e molte esperienze alle spalle, dopo tentativi falliti, e distruzioni di un paio di partiti, l’ex presidente della camera ha trovato la forza di realizzare, il suo vero, unico sogno, «Grazie ad Elisabetta Tulliani, che sarà al mio fianco anche in questa avventura». Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,