Archivi tag: Sivori

Da Campeonato Sudamericano de Football a Copa America

In un secolo sono cambiate cadenza e modalità, regole e squadre, ma è rimasto intatto lo spirito da torneo piratesco, dove il Paraguay può affrontare alla pari il Brasile e batterlo. Perché in Copa America succede di tutto. E, volendo racchiudere i suoi cento anni in un tweet, parafrasando Gary Lineker – l’attaccante inglese da citare sempre per i mondiali – possiamo dire: è il più vecchio torneo del mondo, dove può succede di tutto e alla fine vince l’Uruguay. Prima di Jules Rimet, un giornalista uruguayano Héctor Rivadavia Gómez, un po’ per sogno un po’ per gioco diede inizio a un torneo tra nazioni sudamericane che non era ancora la Copa ma lo sarebbe diventata (la prima edizione quella del 1916 si giocò senza trofeo, in Argentina e vinse l’Uruguay), fino agli anni 70 si chiamerà: Campeonato Sudamericano de Football. Continua a leggere

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Dove parcheggiare la carriera di Tevez

Emiliano GulloDribbla con passo bailado De Maio e Bertolacci che non gli stanno dietro, oscilla sulla destra, si spinge veloce sul fondo dell’area genoana, sembra non avere spazio ragionevole per tirare ma lui è Carlos Tevez, quello che ci prova sempre, e colpisce di destro, con la consueta forza, il pallone si alza sotto la traversa e poi finisce in porta. Perin non può opporsi, come a Dortmund non poteva Roman Weidenfeller. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , ,

La semovibilità di Nestor

La città semovibile, è un vecchio progetto del dottor Marcus. È un sistema semplice fondato su principi altrettanto semplici: A) Preparazione con pratiche collettive del luogo prescelto. B) Componenti a incastro, detti semovibili di Nestor o anche di Sivori. C) Uso assoluto ed esclusivo di torri circolari. D) Lato nord erboso. E) Adozione di un sistema verbale astratto per le strade. La flessibilità in una città semovente è tutto. F) Strutture a movimento fluttuante tra una torre e l’altra, con adattatori gommosi ad elasticità cento. G) Piazze a raduno con posti numerati e lato ovest sempre con spazio riservato per musicisti. Alta risoluzione acustica con sistemi testati a vento. H) Alta visibilità per gli ingressi provvisori, grandi antenne per diffusione sonora e testimonianza musicale. I) Colonie colorate per bambini. L) Grandi recipienti o piscine (dette di civiltà) per la raccolta di acqua piovana: da riutilizzarsi col metodo contabile o a braccio di cui si dirà nel comma 347. M) Esclusivo traffico pedonale viste le temperature miti, controllate dal generatore Jennifer. N) Fioritura di religioni a piacere a patto che non raggiungano calore estremo e generino incendi mentali. O) Installazione di generatori di desideri ad ogni angolo di strada, detti Albert target-oriented. L’effetto ritmico è voluto. P) Dotazioni di strumenti a percussione per ogni appartamento, con libertà di suono, fino al cessare delle funzioni vitali. La libertà deve fare rumore. Q) Campi di calcio con dedica. Verranno esclusi i negatori della grandezza estetica di Maradona e dei benefici sociali e psichici dovuti ai suoi gol.  R) Ammissione di ogni contaminazione, saldatura e congiunzione somatica. S) Totale assunzione tecnologica per ogni tipo di comunicazione. T) Catene di riflessi oceanici per distensioni caratteriali e/o possibili inclinazioni di convivenza. U) Orizzonte variabile con cane da guardia. V) Fodera di velluto in dotazione ad ogni uscio. Z) Spazi vuoti ma con porzioni frontali ed elastici di possibili radici di progettazione. Con possibilità di copertura per i panorami in decadenza.

Illustrazione di Emiliano Ponzi, Caged in Vienna.

Contrassegnato da tag , , , , ,
Annunci