Míster, si quiere ganar sólo tiene que ponerme

Austero in ogni movimento / esile nel corpo / sgargiante nelle sue “cucharas” / mette distanza / prende gloria / guadagna storia e decorazioni / ma restò a un passo da Owen / per il pallone d’oro / Raúl González Blanco / commovente esempio di pazienza / anche in circostanze rovinose / come stagioni sbagliate / allenatori ottusi / campi minori / ha sempre / pragmaticamente esibito / il suo talento / segnando / giungendo a Di Stefano / arrivandogli in casa / con un cenno del capo / quasi cerimonioso / si è fatto avanti / in area / per metterla dentro / ancora una volta / per spedire in porta / anche la palla / monumento / che stava all’ingresso di casa / nel giardino di Don Alfredo. / Figlio di Valdano / ostinatamente umano / è il calciatore / affascinante / drammaticamente intento / a coltivare il gol / senza stupore / preoccupato solo / nel disonesto sollievo / di aggiungere ancora / il suo nome / tra i marcatori.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , ,

2 thoughts on “Míster, si quiere ganar sólo tiene que ponerme

  1. […] fatto su misura per questi tempi rumorosi». Anche se Valdano fa di tutto per mostrarsi come Raúl, è tradito dalle parole, quella che ricorre più spesso dalla sua biografia (scritta da Carmelo […]

  2. […] passando per i movimenti mozartiani di Butragueño, e la capacità di segnare sempre e comunque di Raúl. È la maglia dispari dei calciatori con l’urgenza di andare, scendere, segnare. Ognuno di loro […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: