Archivi tag: Francia

Pelé/Mbappé: l’élite del gesto

Pelé prega, ama, guarda; Mbappé gioca, segna, vince. Insieme sembrano la stanza finale di “2001: Odissea nello spazio” di Stanley Kubrick: il vecchio e il giovane, l’uomo e il bambino, intorno il tempo dilatato, i campi calpestati, i palloni indirizzati negli angoli, sono il calcio passato, presente e futuro, quello degli umani, per l’altro: c’era, c’è e ci sarà Maradona. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ribéry: sarto della giravolta

309020277_812482736534764_5441919173081260228_nCicatrice da ussaro

bacio corto al pallone

cercando il cross

nel tramonto sul Bosforo

Scarface turco

con l’irrequietezza d’una lucertola

foto segnaletica a Marsiglia

svaligia l’area: dribbling e pistole Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Jean-Louis Trintignant, l’inadéquat

288432319_570885054630308_6301821033153455621_nHa attraversato il cinema da viaggiatore, uno spettro aristocratico che si aggirava per gli studi di tutta Europa intrattenendosi poco, dando un’occhiata, apparendo come una concessione momentanea allo sguardo del pubblico, sempre in tempo per essere schivato, come le ragazze sul lido de “Il sorpasso”. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

SOLO MACRON VUOLE VIVERE

bacvbbcxccio -123-kywH-U433101146607479llG-590x445@Corriere-Web-SezioniPensavo che Emmanuel Macron fosse il bianco dell’uovo, poi il messaggio per la morte di Maradona mi ha fatto cambiare opinione, come il discorso di addio a Belmondo, perché è nei congedi che si vedono gli uomini, è nel cantare i morti che si vede l’amore per la vita; poi avrà un grande ghost, ma sa recitare e conosce Eduardo De Filippo – il faut attendre la fin de la nuit – e ora mi appare come l’unico vivo in una Europa di vecchi che cercano la morte o forse sono già morti, a cominciare da Draghi. Macron – per ora e speriamo non sia il solo – da capo di stato dissente dal discorso suicida di Biden, e tratta con Putin, Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Il Belmondo non si è fermato mai un momento

Senza nome

Dai tetti alle pistole, dalla boxe al calcio. Jean Paul Belmondo è stato un’onda d’urto, anche se inconsapevole. Un corpo in movimento da cui si è sprigionata la Nouvelle Vague. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , ,