Archivio mensile:aprile 2016

Mamma Camorra

La nuova serie di Sky “Mamma Camorra”, ha fatto registrare degli ascolti da Festival di Sanremo. Terminata ieri sera con l’ultima delle cinque puntate, anche in replica ha staccato Montalbano. Girata in segreto a Cinecittà per quattro soldi, sta avendo un ritorno enorme. Per i pochissimi che non l’hanno vista, è la storia di Arena Rosaria:  mamma killer che si vede costretta a uccidere dopo che le chiudono la piazza di spaccio e le sparano Pugliese Ciro di anni 21, unico figlio che studiava all’Orientale e aveva anche fatto l’Erasmùs a Londra con tanti sacrifici. Sì, gli sceneggiatori hanno pensato a Vincenzo Cerami e Mario Monicelli di “Un borghese piccolo piccolo” ma facendone una vasciaola grossa grossa, l’ingombro della signora Rosaria è da Bud Spencer Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

La camorra spara, il campionato non risponde

– Hai visto? È successo di nuovo.

– A tanto così da un sogno, sempre, che sfortuna.

– Non è sfortuna, è un dato.

– Sì, un dato di sfortuna.

– Eh no, c’è dell’altro. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

La rivincita di Valentino Rossi

Guardando a orecchio in fondo al rettilineo di Jerez si vede l’altra giovinezza di Valentino Rossi. Sì, perché tutta la gioia del pilota italiano è passata per l’udito, prima ancora che per il corpo in movimento sulla sua Yamaha o gli sguardi nello specchietto: «La cosa che mi ha dato più gusto era sentire che ad ogni giro quelli erano sempre più lontani»; Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Spalletti: patriarca, illuminista, tenero barbaro

Partito allenatore, tornato patriarca. Luciano Spalletti quando lasciò la Roma, sette anni fa, era molto diverso da ora, e non per le idee di calcio che pure sono passate da esperimento a certezza, ma perché è tornato pacificato. Chiamato a rimettere in ordine urbanistica e calcio, disciplina e classifica al posto di Rudi Garcia annegato nella romanità. Certo, ha l’orgoglio troppo toscano di uno che nasce nello stesso posto di Boccaccio – Certaldo – e che la fa tutta la strada per arrivare in cima Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,