Archivi tag: Portogallo

Uruguay-Portogallo: Cavani, indio che domina

Con la testa ha reso vulnerabile

il tallone dell’achilleide Ronaldo

come la folgore i suoi esercizi di creazione

oscuri disagi per Rui Patrício

vedendolo galoppare pensa:

Vien per nuocere

la malinconia in fondo alla porta.

 

 

[illustrazione di Fabio Mingarelli]

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , ,

Due portieri davanti alla grande occasione

Quelle strane occasioni, che solo un mondiale sa dare, tipo stare di fronte all’impensabile. È quello che è successo a Hannes Halldorsson (islandese) e a Alireza Beiranvand (iraniano) che si sono ritrovati a undici metri da Lionel Messi e Cristiano Ronaldo, i migliori, i dominatori, gli inarrivabili, i marziani, eppure erano lì umani, troppo umani, al punto di farsi parare il rigore calciato. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Portogallo-Iran: Alireza Beiranvand, portiere errante

Che fai tu, Cristiano, in area? dimmi, che fai,
Silenziosa Ronaldo?
segni ovunque, e vai,
Contemplando i portieri; indi calci.
Ancor non sei tu pago
Di dribblare i sempiterni difensori?
Ancor non prendi a schivo, ancor sei vago
Di correre per queste fasce?
Non Somiglia alla tua vita
La mia vita di pastore.
Tu sorgi in ogni Champions League
Io movevo la greggia oltre pel campo, e sognavo
partite, tornei e squadre;
Poi stanco mi riposavo in su la sera: Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Portogallo-Spagna: il respiro di Ronaldo

Prima regola l’aria

immobile attesa, respira forte

sistemando l’invisibile intorno

che lo separa dalla barriera al portiere

elencando: meta calcolo e tiro.

Eccomi,

il saldo del qui e dell’ora

passerà dal suo piede alla porta

sacrificio d’una bandiera stropicciata Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , ,

Cinque palloni d’oro e nessuna epicità

Bastano cinque palloni d’oro per essere il migliore? Maradona direbbe: «No», Pelé riderebbe prima di parlare di sé, l’unico ad annuire sarebbe Alfredo Di Stefano, la terza via – calcistica – tra i due. Ha importanza? Forse, per gli sponsor, per l’ego, per le squadre – sì in questo ordine –. Nella lotta tra Lionel Messi e Cristiano Ronaldo, con l’assegnazione del titolo per il 2017 al portoghese, arriva una parità tra i trofei personali, quella tra club è una storia diversa, anche se per entrambi hanno contato molto. I precedenti e mai passati detentori della punta piramidale del calcio mondiale, i due che negherebbero l’importanza del Ballon d’Or, Maradona e Pelé, erano squadre a parte, ed è questo il punto. L’altro, che segna la distanza, è l’epica. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,
Annunci