Archivi tag: cinema

Sam Shepard: l’uomo che conquistò Broadway e Hollywood

Si augurava di vedere la terra per sempre, piuttosto che il regno dei cieli. Questo era Sam Shepard, che a 74 anni ha superato la frontiera, quella definitiva, dopo averla raccontata. Scrittore: di cinema e teatro; attore e regista; con la faccia levigata e il cuore in subbuglio, capace di apparecchiare una storia anche in mezzo al deserto, convincendo tutti, giocando col silenzio, la polvere che si alza, e un dramma lontano, evocato e dipinto con frasi secche mettendo il cappello da cowboy su Cechov. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Piccolo drago: la vita di Bruce Lee

Si scrivono romanzi per produrre altri destini e per agire da demiurgo stilizzando la realtà, ci dice Francesco Palmieri. Lui annoda se stesso a Bruce Lee, e scrive la sua storia. Il progetto è rimettere insieme i pezzi del corpo iconico di Mouh Si Duhng (chi non si ferma mai) e, montandoli, farne tornare la vita, le gesta, mentre ne ripercorre la breve esistenza: triangolando tra Napoli, Roma e Hong Kong, e sovrascrivendola alla sua. È così che nasce “Piccolo Drago” (Mondadori), con Lee che parte dalla Cina per l’America con cento dollari e un sogno, e Palmieri che da Napoli va in Cina per inseguire quel sogno divenuto certezza, incrociando strade e gesti, acquisendone filosofia e lingua, fino a usare la finzione cinematografia – che fu la cifra espressiva di Bruce Lee, che mai combatté – per dirci la verità. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,

Tomás Milian: a conferma dell’eternità

Si sentiva ferito dal vento

per questo correva

anyway

senza vergogna

tra i pugni con Volonté

l’incubo della vanità Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , ,

Il piacere di attraversare la vita

Mi informano che Marcello Mastroianni è morto. Lo straniero, il gaudente de La dolce vita, il professore socialista de I compagni, il timido omosessuale di Una giornata particolare, l’uomo di cento e passa film, quasi tutti indimenticabili. Il gigante del cinema italiano ha fatto quel che più gli ripugnava: morire. Qualche mese fa, in un’intervista insieme con Vittorio Gassman, interrogato dal direttore de “la Repubblica”, diceva che gli sarebbe piaciuto vivere in eterno, circondato dalle donne. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , ,