Archivi categoria: partite in versi

La monotonia capitalista di Gerard Piqué

FMAOCLI52RH7BGAKUACVJ3XIYETra il calcio e gli affari

Gerard Piqué ha scelto i secondi

pensiero del centrale è Wall Street

non la strategia delle retrovie

d’esser i più duri i più sporchi e affidabili

“No fue culpa tuya, ni tampoco mía,

fue culpa de la monotonía”

canta Shakira, affranta, meno feroce

di Xavi che pure conosce Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Ribéry: sarto della giravolta

309020277_812482736534764_5441919173081260228_nCicatrice da ussaro

bacio corto al pallone

cercando il cross

nel tramonto sul Bosforo

Scarface turco

con l’irrequietezza d’una lucertola

foto segnaletica a Marsiglia

svaligia l’area: dribbling e pistole Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Pino Wilson: unlikely Italian hero

275135381_1016518848962161_4744672166507676198_nAvi da Mar del nord / naufragati nel Golfo di Napoli / oratorio e porte di pietre / mezzosangue nell’ammuina / dai campetti di periferia a Regina Coeli. // Ginnasio Maestrelli a Tor di Quinto / pistole tackle whisky / nicciano da spider /  pronto alle fughe testarde /  da controspionaggio. // Le difese erano stive / nella notte romana / se Chinaglia chiama / Wilson risponde: /  Tu forza, Io vortice della sfida / concessioni al popolo / braccio alzato, assalti, scudetto / t’esibivi in linea Beckenbauer / senza Caffè Borghetti / palleggio virile / all’alba con Re Cecconi /  vagabondi, // la gloria è uno sparo / da dimenticare.

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Dissipatio G.G.

okokkjjj-kY2-U2901071344721WTD-350x524@Gazzetta-Web_zoomDissiparsi una volta sola

a Buenos Aires sbottonando

la camicetta con la confusione delle mani

senza l’intuizione solita dell’amore per il pallone

scomponendosi in una trama secondaria

d’apocalisse fuori dall’area di rigore

essere ingannato non da un pallonetto

ma dalla playlist del desiderio

Bésame mucho, Bésame mucho, 

euforia dei corpi, confusione di campo

addio scudetto, Coppa Uefa, compagni,

Hiroshima mon amour nelle vene Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , ,

Gerd Müller, il prodigio del domatore

Senza nomeSorrideva d’infanzia

nella folla dei terzini

ad ogni gol. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,