Prima di bruciare

– È vero quello che si dice?

– Dipende da quello che si dice.

– Che eri un pugile.

– Lo sono stato.

– E come sei finito qua nel cartello di Tijuana?

– Un’ingiustizia.

– Di che tipo?

– Dei giudici.

– Riformatorio?

– No, Olimpiadi.

– Che avevi fatto?

– Spaccato lo zigomo a un italiano.

– E quanto ti hanno dato?

– Niente, han dato punti a lui.

– Ah, pensavo anni di galera.

– No, erano giudici sportivi.

– E hai deciso di lasciare la boxe.

– Sì.

– Per sta cosa qua?

– Ti sembra poco?

– No.

– Mi avevano detto che sul ring non ci potevano essere ingiustizie.

– Il mondo è una merda.

– Proprio così.

– E l’italiano, ora che fa?

– Gli è andata peggio.

– Carcere?

– No, bagnino a Ibiza.

 

[dialogo registrato nella notte, da qualche parte del Messico nordoccidentale]

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

2 thoughts on “Prima di bruciare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: